martedì 28 febbraio 2012

Carnevale piacentino multiculturale

Ieri a Piacenza  c’è stato il carnevale multietnico al quale la Cooperativa Sociale Mondo Aperto Onlus ha partecipato con il suo dragone. Tutti insieme, noi educatrici con alunni grandi e piccini, abbiamo percorso Via Roma in lungo e in largo saltando, ballando e facendo la ola. Ci siamo divertiti! I più coraggiosi si sono infilati sotto al drago e hanno seguito tutto il percorso. Qualcun altro è scappato, per poi tornare solo al momento dei banchetti di cibo… vero Luci?!? 



il dragone
la prima coraggiosa

Bryan testa di drago

È stato scelto il dragone perché il 2012 è l’anno rappresentato da questo animale  secondo il calendario cinese, e dovrebbe essere un anno molto fortunato per tutti.

In Cina infatti il drago è una creatura di buon augurio. Secondo le antiche tradizioni il drago poteva nascondersi in qualsiasi luogo: sulla terra, sottoterra, nelle acque  in cielo; poteva trasformarsi, poteva diventare invisibile o visibile a piacimento, annunciava la pioggia, e quando appariva in cielo, era segno di ricchezze e raccolti abbondanti.

Il drago è l’insieme delle caratteristiche di ben 9 animali reali: la testa del cammello, le corna del cervo, gli occhi del coniglio (o del gamberetto), le orecchie della mucca, il corpo della lucertola, il ventre della rana, le scaglie della carpa, le zampe o le palme della tigre, gli artigli dell'aquila.
la faccia dice: "prof, ma dove mi hai portato?!"



Poteva essere di vari colori e per questo abbiamo deciso di realizzarlo di tanti colori, come simbolo di unione delle bandiere di tutti i paesi presenti sul territorio piacentino, per renderlo un messaggero comune nella sfilata che abbiamo aperto in questo Carnevale piacentino, organizzato dall’Associazione Via Roma Città Aperta.
Non c’eravamo solo noi: c’era la Banda Ponchielli, la comunità islamica con l’Associazione Nuovi cittadini Pontenuresi, il centro interculturale, l’Assofa con la sua orchestra accompagnata da Marco Patanè dell’Associazione Sirabà, , l’Associazione Elegance, la comunità macedone e il carro della comunità colombiana, il rapper nigeriano Lis Wiser di Kaprasquare, la Comunità Luna Stellata, la Cooperativa Sant’Antonio e Radio Sound.
Insomma, eravamo in tanti!

"cucù!"
durante la sfilata
OLA!

ciao belle!




i nostri clown :)


Dopo la sfilata ci sono state le danze, e noi ci siamo rilassati mangiando lo zucchero filato.
Il tempo era bello, una soleggiata giornata primaverile … di febbraio! È stato bello perché è stata un’occasione per stare insieme fuori dalla scuola, in un momento di relax lontano dai banchi … proprio una giornata piacevole … e un po’ pazza, come si addice al carnevale.
 beato fra le donne!



tutti insieme, la squadra del dragone





ragazzi dite gnammmm!!!


Un grazie di cuore ai ragazzi che hanno partecipato!
                                                                                                                            La prof.

venerdì 24 febbraio 2012

La frase della settimana: il rispetto è la via per la pace

"El respeto al derecho ajeno es la paz"



"Il rispetto verso i diritti degli altri è la pace"


Nicole - Repubblica Dominicana

giovedì 23 febbraio 2012

Lo spirito di libertà dei salvadoregni nel loro stemma


Storia dello stemma di El Salvador





     L'emblema nazionale è stato creato dal calligrafo salvadoregno Rafael Barraza Rodriguez, che nel 1912 ha vinto tra 30 concorrenti in un concorso promosso dall'allora Ministero della guerra e della Marina; questo stemma è stato d’ispirazione per molti scrittori e poeti, che hanno dato nel corso degli anni diverse interpretazioni sulla sua simbologia.

     Il triangolo equilatero, hanno detto, è il simbolo del vecchio slogan trinitario di libertà, uguaglianza e fraternità. I due mari aperti rappresentano lo spirito di un popolo in costante e forte comunione fraterna con le altre nazioni libere. I cinque grandi vulcani emersi rappresentano il coraggio del popolo, le terre divise della nostra grande patria sono unite in un unico paese come sottolineato anche dalla frase che circonda il disegno

     Il cielo luminoso rappresenta la gloria, l’ eroismo e il sacrificio per la libertà. Il berretto frigio coronato dalla scritta “18 Septiembre 1821” è il simbolo della liberazione dal giogo straniero e l’inizio dell’indipendenza. L'arcobaleno della pace, è il sentiero che deve seguire l’ America centrale per andare verso un destino migliore. Le cinque bandiere, che conservano i colori dell'insegna federale, rappresentano l'eredità dei nostri padri fondatori e il sogno di Morazán*.


      I 14 di rami di alloro rappresentano i 14 dipartimenti della Repubblica e sono un'esaltazione della gloria che aspira a percorrere la via della pace, del lavoro e del progresso. Alla base i rami sono uniti e lì c’è la frase "DIO, UNIONE, LIBERTÀ" che rappresenta la nostra fede in un potere più grande di tutti i governi, l’unità e l’armonia che richiedono l'impegno della famiglia salvadoregna verso un destino migliore e l'indomabile spirito di libertà del popolo, che ha scelto la lotta e la morte, piuttosto che la sottomissione straniera.


* Il suo sogno era quello di creare un unico stato nel centro America

di Tatiana Elizabeth Velasquez




Historia de emblema de El Salvador



El escudo nacional fue creado por el caligrafo Rafael Barraza Rodriguez quien triunfo sobre trienta competidores en un concurso promovido por el entonces Ministerio de Guerra y Marina, en 1912. Dicho escudo a sido motivo de inspiraciòn para muchos escritores y poetas que han dado con el correr de los anos distintas interpretaciones de su simbologia.

El triangulo equilatero, han dicho ellos, es el simbolo del viejo tema primario trinitario de la libertad, la igualidad y la fraternidad. Los dos mares abiertos el espirito de un pueblo en costante y solidaria comuniòn con las naciones libres. Los cincos colosos volane turgido en una fragosa entrana, significa la brabura de la raza, las disgredades parcelas de la patria grande y el principio de nuestra nacionalidad, enfertizado en la leyenda que circunda el dibujo.

El cielo lleno de luminosas transparencia, la gloria el heroismo y el sacrificio por la libertad. El gorro frigio coronado por la leyenda que consagra nuestra soberania, el simbolo de la liberaciòn del llugo extrangero. El iris de paz el sendero por el qual debe marchar Centro America hacia la consecuciòn de su elevado destino. Las cinco vanderas en los cuales se conservan los cocores de la ensena federal la erencia de nuestros procedes y el sueno de Morazan.

Las catorce gajos de los ramos de laurel rapresentan a los catorce departamentos de la Republica y son una exaltaciòn de la gloria que aspira por el camino de la paz. El trabajo y el progreso queune los ramos, aparece la leyenda da “Dios, Unio, Libertad” que concreta nuestra existencia en poder superior que todos los gobiernos, la unidad y armonia que exige la marcha de la familia salvadoregna hacia un destino mejor y el indomable espiritu libertario del pueblo que ha preferido la lucha desigual y la muerte a la subyugaciòn extrangera.

 Tatiana Elizabeth Velasquez

martedì 21 febbraio 2012

A Carnevale ogni paese vale!

Il carnevale è una festa popolare che piace a tutti, grandi e piccini.

Da noi i bambini si mettono le maschere dei loro eroi, i più grandi vanno a fare festa mascherati nei locali e a Venezia e Viareggio ci sono grandi feste e sfilate. Abbiamo alcune maschere famose(che arrivano dalla Commedia dell’Arte del ‘500), che rappresentano diverse città italiane: Arlecchino di Bergamo, Meneghino di Milano, Gianduia di Torino, Pantalone di Venezia, Pulcinella di Napoli, Balanzone di Bologna, ecc.

Tiriamo coriandoli (in origine erano semi della pianta di coriandolo ricoperti di gesso, usati come confetti da lanciare dai carri e dai balconi ) e stelle filanti, e mangiamo le chiacchiere.

Il Carnevale è festeggiato in molti paesi del mondo … facciamoci un giro!

Da noi il Carnevale lo festeggiano solo i bambini: si vestono con le maschere dei cartoni animati e escono a giocare e ballare con mamma e papà fino a sera. I grandi però non fanno niente.
Jessica – Costa d’Avorio
bollokume
Da noi c’è un dolce tipico che si mangia solo quel giorno che si chiama “bollokume”.

Si festeggia in piazza con cantanti famosi e si balla fino a tardi.

Dorina e Hava – Albania


Per Carnevale nel mio paese si tira l’acqua a tutti, è molto divertente, è come un gioco, che però si fa solo la domenica.
Isabel – Perù


maschere a Strumica
Da noi tutti i ragazzi e le ragazze festeggiano il carnevale: ci sono tante bella maschere e tanta musica e balli. È così bello che a Strumica vengono anche dagli altri paesi: Bulgaria, Grecia, Serbia e Croazia.

Stoianche – Macedonia




Il Carnevale nel mio paese è molto carino e a me piace molto.
maschere Ecuador
Le persone vanno in autobus al fiume o al mare e si lanciano in faccia acqua, uova, farina e colori. Si balla il regaetton, la salsa e molti altri tipi di musica. Si balla tutti bagnati perché da noi non fa freddo J
Mary Carmen – Ecuador

Il carnevale nel mio paese si fa così: le donne si vestono in modo strano, con i vestiti da uomo, ma un po’ strani e divertenti. Tutti si mettono vestiti che fanno ridere. Il Carnevale è in marzo/aprile ed è perfetto perché tutti sono in vacanza in questo mese.
Tatiana – El Salvador

Nel mio paese in diverse città si fa il Carnevale con diverse celebrazioni. Si fanno sfilate con carri vecchi e a cavallo, si mettono le maschere e i vestiti colorati.
In alcune città durano dieci giorni e in altre otto giorni. Il festival più bello è a Barranquilla e a Cartagena, che sono le città più turistiche della Colombia, sulla costa atlantica.
Martha – Colombia


In Bosnia non c’è il Carnevale. Per noi è Carnevale tutti i giorni, perché tutti i giorni siamo felici J
Mejrema – Bosnia

In Brasile il Carnevale è bellissimo, abbiamo più o meno una settimana di feste. A Rio de Janeiro e a Sao Paulo, che sono le città più grandi e popolose del Brasile, il Carnevale è stupendo! Abbiamo le scuole di samba che fanno le sfilate e le gare.

carro di Carnevale di Rio
Per festeggiare in Brasile si beve e si mangia molto, si va a ballare, si lanciano l’acqua e la farina, si fa la guerra delle uova, ecc.

Ogni regione ha i suoi modi di festeggiare questa bellissima festa. Purtroppo molte persone muoiono, perché bevono e poi si mettono a guidare l’auto. Ma a parte questo…

… il Carnevale più bello del mondo è il nostro!!! Brazil forever!!!

Felipe - Brasile

venerdì 17 febbraio 2012

La vita di Tose Proeski

Todor Toše Proeski
(In macedone-Тодор Тоше Проески)

Toše  è nato a Prilep, in Macedonia,  nel 1981. E’ stato un cantante macedone. La sua carriera musicale è iniziata con la comparsa al Prilep “Melfest” Festivale  nel 1997 dove ha vinto cantando la canzone “Yesterday”  dei Beatles.
Da bambino ha iniziato suonando il violino, ma poi si è appassionato al canto e pian piano è diventato una stella della musica.
Tose ha fatto parte della società di produzione Avalon,dove è rimasto fino alla scadenza del suo contratto nell’ Aprile 2002. Nel 2004 è stato nominato Ambasciatore di Buona Volontà dell’UNICEF. Il suo slogan è la famosa espressione:”Vi amo tutti”. Ha partecipato all’Eurovision Song Contest 2004 con la canzone “Life”(“Vita”) ed ha inoltre collaborato con molti artisti, tra cui  Gianna Nannini. E’ morto nel  2007  in un incidente d’auto in Croazia. Quando è morto, la notizia è stata data subito dai canali tv e i tutti, fan e non, sono rimasti  shockati per quello che è successo, perchè tutti lo amavano. Il giorno del suo funerale, il 17 ottobre è stata dichiarata  Giornata di Tristezza Nazionale.                                                                 
Tose e Gianna

La famiglia di Tose











Per tutta la sua breve vita Tose ha avuto una grandissima fede in Dio.


La sua camera chiesa "Trasfigurazione di Dio"


Ci ha lasciato tante bellissime canzoni, che nessuno può cantare come lui.

Discografia:
1999-“Da qualche parte nella notte”    
2000-“Figlio di Dio”
2002-“Se mi guardi negli occhi”
2004-“ Un giorno per noi”
2005-“Dopo di te”
2006-“Arcobaleno”
2007-“Giochi senza frontiere”

Tutti abbiamo pianto per Tose, era il nostro Angelo e lo sarà per sempre.
Tose ti vogliamo bene, riposa in pace.







  


  Ana e Stoianche- Macedonia




Тоше е роден во Прилеп,Македонија во 1981.Беше македонски пејач.Својата музичка кариера ја започна со настапот на Фестивалот "Мелфест" во Прилеп во 1997 каде што победи изведувајќи ја песната "Вчера"од Битлси.Од мал започнал да свири на виолина но,потоа имаше толку многу страст за музиката што стана голема музичка ѕвезда.Тоше беше дел од продукцијата "Авалон",беше дел се додека не заврши договорот во Април,2002.Во 2004 е номиниран за Амбасадор  на Уницев.Неговата позната фраза беше:"Ве сакам сите".Настапуваше на Евровизија во 2004 со песната "Ангел си ти”    се запознал со многу други пејачи од кои и Џана Нанини.Почина во 2007 во сообраќајна несреќа во Хрватска.Кога почина,веста веднаш беше соопштена на телевизијата и вестите,сите беа шокирани за тоа што се случи,затоа што сите го сакаа.Денот на неговиот погреб 17 ноември е наречен Ден на Жалоста. 
Тоше целиот негов живот беше голем верник на Господ. 
Зад себе остави прекрасни песни,кој никој неможе да ги испее како него. 
Албуми: 
1999: "Некаде во ноќта"
2000: "Синот Божји"
2002: "Ако ме погледнеш во очи"
2004: "Ден за нас"
2005: "По тебе"
2006: "Божилак"
2007: "Игри без граници" 
Ана:"Сите плачевме за Тоше,беше нашиот Ангел и ќе биде засекогаш".
Стојанче:"Тоше Те Сакаме,Почивај во мир".

                                                                                                                        Напишано од:Ана и Стојанче,Македонија.

giovedì 16 febbraio 2012

La frase della settimana: l'amore perfetto...


Trova un cuore che ti ami anche quando ti comporterai male .. e trova le mani che ti abbraccino quando sarai molto triste.

Gabriela - Macedonia

martedì 14 febbraio 2012

San Valentino nel mondo

Buon San Valentino a tutti!
Qui in Italia i fidanzati si scambiano regali, si scrivono biglietti, escono a cena e i fidanzati regalano rose e peluches alle ragazze. E negli altri paesi come si festeggia?


scritta di Vlad alla lavagna
Scopriamolo!
San Valentino in Romania è un giorno speciale perché è il giorno dell’amore. Per San Valentino tutte le persone di tutte le età sono carini e gentili con il fidanzato/la fidanzata, il marito/la moglie. Prima di solito le mogli non facevano regali ai mariti, ma le generazioni cambiano e adesso per San Valentino i fidanzati si scambiano dei doni simbolici. Di solito a scuola i ragazzi portano alle ragazze dei doni, di solito rose rosse, a volte anche anelli! La sera di San Valentino si fa una festa, tutto è decorato con cuoricini e rose e le donne sono al centro dell’attenzione. C’è anche l’usanza di indossare l’intimo rosso.
Vlad – Lucian- Olena


Nel nostro paese, in Ecuador, tutti festeggiamo San Valentino. Quel giorno tutte le coppie vanno a fare un giro, vanno al cinema, al mare, e le discoteche fanno dei balli speciali di San Valentino e invitano cantanti famosi. Abitualmente si regalano cioccolatini, peluches, cuori, mazzi di fiori. I ragazzi fanno cose molto romantiche: scrivono sulla strada fuori dalla casa della fidanzata messaggi d’amore, oppure appendono pezzi di stoffa con un messaggio e la loro foto insieme, arrivano con dei regali speciali proprio per quel giorno. Le coppie si scambiano anelli, collane, magliette. Gli uomini più adulti invece preferiscono cantare una serenata alle mogli e donar loro dei mazzi di rose.
Pamela, Walter


Il giorno di San Valentino in Bielorussia si festeggia anche a scuola. Una settimana prime della festa si prepara una cassetta delle lettere. Gli studenti che vogliono mandare una lettera a qualcuno devono scrivere nome, cognome e classe del destinatario e il 14 febbraio due persone (di solito scelte tra i ragazzi più grandi) fanno i “cupidi” e portano tutte le lettere ai destinatari.
Alla fine delle lezioni si fa una festa in una grande stanza dove vanno tutti gli alunni della scuola. All’inizio della festa i ragazzi-presentatori raccontano un po’ di cose sul giorno di San Valentino, poi si fanno giochi per coppie, ma anche per i single, e alla fine ballano fino a tardi.
Alcune persone fanno cartoline a mano, e così esprimono i loro sentimenti. Il giorno di San Valentino è una delle feste più belle dell’anno perché in quel giorno si sentono molto amore e molte emozioni.
Buon San Valentino!
Ania



In Cina quando arriva il 14 febbraio le strade sono molto belle: molti negozi organizzano alcune attività per gli innamorati. Prima di questo giorno le persone decorano i  negozi con i fiori e i palloncini. È bellissimo. Ci sono anche tante persone che vendono le rose che  sono molto belle perché ci sono di tanti colori: rosse, gialle, bianche e rosa. Quel giorno le rose sono più care! Ma comunque molti innamorati le comprano. Gli innamorati regalano fiori, cioccolatini oppure caramelle. Alcuni regalano anche qualcosa di simbolico. In quel giorno le coppie si vestono bene e si danno appuntamenti per vedersi.
Il San Valentino del 14 febbraio è straniero. In Cina c’è un altro San Valentino, che è dell’antica Cina. È intorno al 7 luglio, ma segue il calendario lunare e non è fisso. Quindi in Cina ci sono due San Valentino, ma adesso molta gente celebra San Valentino il 14 febbraio.
Fangfang, Bingsheng, Daxiao

Il giorno di San Valentino in Moldavia si regalano fiori e cuoricini. Festeggiamo anche a scuola. Ci sono due o tre coppie che partecipano a uno spettacolo e fanno tante cose, ad esempio cantano e si dicono poesie davanti a tutti. Poi chi vince va anche alla tv locale. Il giorno di San Valentino è molto bello, tutti si dicono delle belle parole … è meraviglioso. Se uno è da solo non deve essere triste, perché troverà presto qualcuno!

Cristina


Come in tutti gli altri paesi, anche in Albania il 14 febbraio è il giorno degli innamorati.
In questo giorno quelli che sono in coppia si scambiano i regali. Ci sono diversi regali, per esempio:
-peluches su cui sono scritte parole d’amore come: I Love You, Te Amo,  J’e T’Aime, ecc.
-rose rosse
-cioccolatini
-cuori
-anelli
Questi regali sono accompagnati da una cartolina dove è scritta una frase d’amore o una poesia.
Quella sera le coppie cenano insieme in un posto romantico. Il 14 febbraio non viene festeggiato solo dai giovani, ma anche dagli anziani: in questo giorno loro ricordano tutti gli anni che hanno passato insieme.
Nelle scuole, invece,  gli studenti sono liberi di scegliere: se vogliono possono andare a festeggiare, se non vogliono festeggiare vanno a scuola.
Il giorno dopo, cioè il 15 febbraio, è il giorno dei single: formano dei gruppi di cinque o sei persone e vanno a festeggiare insieme.
…alla fine sono tutti felici!
Edlira

Il 14 febbraio si festeggia anche in Perù San Valentino.
Quel giorno si fanno tante cose: a scuola si fa un concorso di ballo, partecipano tutte le classi e anche gli insegnanti … è molto divertente. Poi si possono dare i regali a chi si vuole, gente della classe o della scuola.
La sera gli uomini innamorati fanno cose incredibili, ad esempio vanno a dichiarare e urlare il proprio amore per la fidanzata in piazza!
Jairo

In Macedonia non c’è San Valentino. Noi festeggiamo San Trifun, che è il giorno in cui si beve! Tutte le persone quel giorno vanno a casa di un vicino e tutti insieme fanno festa: si mangia, si beve tanto, si fa un fuoco e intorno al fuoco si canta, si suona la chitarra e la festa dura fino al mattino.
Gli innamorati invece stanno da soli e si danno baci e abbracci. Quelli che sono single vanno anche in giro per la città ad abbracciare la gente e magari troveranno un partner. Sempre in centro città vendono le magliette con stampate delle facce: se due comprano la maglietta con la stessa faccia vuol dire che saranno insieme per la vita!
Ana, Gabriela

In Costa d’Avorio quando c’è San Valentino,  quelli che sono fidanzati fanno dei regali per dimostrare il loro amore. Quel giorno si danno appuntamento, per esempio il fidanzato invita la fidanzata al ristorante. I ragazzi devono fare quello che vogliono le ragazze perché è la festa dell’amore. Ne parlano anche in tv. Alcuni fanno anche festa a casa. È tutto molto bello.
Jessica

In Bosnia San Valentino è molto bello. I ragazzi e le ragazze stanno fuori tutto il giorno e fanno una festa molto grande. In tutti i canali tv parlano solo d’amore. In città si fa un grande fuoco d’artificio a forma di cuore. E gli innamorati si danno un bacio per 3 minuti. Poi si scambiano anche i regali.
Molti ragazzi che non sono fidanzati si fidanzano in questo giorno. È molto romantico.
I genitori stanno a casa da soli e fanno una cena romantica.
Quelli che non hanno un partner vanno in città con gli amici, e chi non va in città fa una grande cena per amici e famiglia.
Però ci sono anche famiglie che non fanno festa, come la mia.
Mejrema
In Giappone il 14 febbraio sono le donne che fanno un regalo agli uomini, ma non solo ai fidanzati: portano cioccolatini e biscotti ai familiari maschi, ai compagni di scuola, ai colleghi.
Il 14 marzo però, i ruoli si invertono. Questo giorno è chiamato “White Day”  (ホワイトデー) e gli uomini devono dare un regalo a tutte le donne che hanno donato loro qualcosa il 14 febbraio: di solito regalano dei cioccolatini bianchi, ma se il regalo è per la fidanzata, fanno regali più costosi.
la prof.



Guardate questo :


Buona giornata a tutti!
 

lunedì 13 febbraio 2012

Auguri, Walter!

Caro Walter, auguri! Speriamo che sia uno stupendo 16° compleanno!!!



da tutti noi :)

domenica 12 febbraio 2012

Aria - Tose Proeski e Gianna Nannini

Tose Proeski è un cantante macedone che mi piace moltissimo. Ha cantato anche con Gianna Nannini. Ascoltate la canzone :)

http://www.youtube.com/watch?v=upx6rYjY4UQ

Sai
nascono così
fiabe che vorrei
dentro tutti i sogni miei
e le racconterò
per volare in paradisi che non ho

e non è facile restare senza più fate da rapire
e non è facile giocare se tu manchi

aria come è dolce nell'aria
scivolare via dalla vita mia
aria respirami il silenzio
Non mi dire addio ma solleva il mondo


portami con te
tra misteri di angeli
e sorrisi demoni

e li trasformerò
in coriandoli di luce tenera
e riuscirò sempre a fuggire dentro colori da scoprire
e riuscirò a sentire ancora quella musica

aria come è dolce nell'aria
scivolare via dalla vita mia

aria respirami il silenzio
non mi dire addio ma solleva il mondo

aria abbracciami
volerò

aria ritornerò nell'aria
che mi porta via dalla vita mia
aria mi lascerò nell'aria
aria com'è dolce nell'aria
scivolare via dalla vita mia
aria mi lascerò nell'aria



Stoianche - Macedonia

sabato 11 febbraio 2012

La frase della settimana: la potenza delle parole.

La bocca può dire parole belle e buone..ma può anche distruggere.

Устата кажува добри и убави зборови но и ѓи уништува.





Gabriela - Macedonia


Buon compleanno, Pamela!

Augurissimi per il tuo 17° compleanno, Pamelita!

da tutti noi :)




lunedì 6 febbraio 2012

Benvenuti in Fujian

Benvenuti in Fujian
Ciao a tutti siamo Lin Fangfang e Lin  Bingshen . Siamo fratello e sorella. Siamo cinesi di Fuzhou, in Fujian. Abbiamo 16 anni. 
Questa è la nostra città.                               
 
baiano

La nostra città  è grande e bella. C’è un bel panorama, e di notte  è bellissimo : ci sono  molte luci colorate.  Vicino alla nostra città  ci sono molte montagne , ci sono anche molti fiumi e laghi,  c’e un lago grande e in mezzo al  lago, c’e un’isola . C’è  una montagna famosa: si chiama  Shi Zhi Shan. Nella montagna ci sono molti templi e molte scalinate. Nella nostra  città  ci  sono molti grattacieli con i ristoranti  e ci sono anche molte scuole.

panorama notturno
Fang: La mia scuola è bellissima: ci sono i mondi, i fiori, c’è anche un modello di un tipo di casa dell’antica Pechino. Nella mia scuola c’è l’uniforme, ma in alcune scuole non c’è. Nella scuola di mio fratello non c’è l’uniforme. Alla porta della mia scuola ci sono tre baiani (un tipo di albero): sono molto grandi. Il baiano è il simbolo della nostra città.

Nella nostra città c’è la stazione del treno, ma non ci sono metropolitane. La stazione è nuova e grande. Nella nostra città ci sono tanti parchi e negozi. Benvenuti! Venite a visitarla!
Fangfang & Bingsheng

欢迎到福建!

大家好!我们是林方芳和林秉圣。我们是姐弟。我们是中国人,来自福建。我们都16岁了!
这是我们的城市!

grattacieli con ristoranti

lago e isola

们的城市又大又漂亮。这有个全景,到了晚上美极了,有很多五颜六色的灯光。在我们城市附近有很多山,也有很多河和湖。有一个湖很大,在这个湖的中间,有一座小岛。有一座著名的山叫做石竹山。在这座山上有很多庙、很多大石阶。在我们的城市中,有很多酒店,还有很多学校:我的学校美极了。有很多模型、很多花。其中有一个是北京古老的房子的模型。我的学校有校服,但是在一些学校中没有。在我弟弟的学校中没有校服。在学校的大门口,有三棵榕树,他们非常大。榕树是我们城市的标志。
在我们的城市中,有一个火车站,但没有地铁站。这个火车站是新建的,很大。我们城市中有很多公园、很多商店。欢迎你们来玩!


scuola Fangfang

方芳&