giovedì 19 aprile 2012

La frase della settimana: la spiga e l'umiltà

"Multa sapientia genera umilta, poca sapientia genera orgolia: la spica vota leva la testa incontro al sole, la spica piena leva la testa incontro al sole, la spica piena l'abbassa alla terra sua madre"

Leonardo
(dal titolo di un tema in classe di Ania)

martedì 17 aprile 2012

Questioni di questura :)

La mia esperienza.
Quando sono venuta in Italia mi dispiaceva molto perché volevo tornare nel mio paese.
Sono arrivata e dovevo iscrivermi a scuola. Sono andata al Liceo Respighi per sapere che tipo di scuola era, ma non mi è piaciuto e sono andata all’Istituto Romagnosi perché avevo abbastanza amici lì. Quando sono andata, mi mancavano dei documenti, sono dovuta tornare e poi ritornare per iscrivermi, e finalmente mi sono iscritta.

Dopo l’iscrizione sono andata in questura per fare il permesso di soggiorno, ma ci hanno dato un appuntamento dopo due mesi.
Quando sono passati i due mesi, siamo andati di nuovo in questura, e praticamente non abbiamo fatto niente tranne prendere un nuovo appuntamento per le impronte.

Dopo un mese dalle impronte abbiamo preso il permesso di soggiorno.

Durante tutto questo c’è stata anche la procedura per il codice fiscale, che è arrivato a tutti, tranne a me.

Per la carta d’identità siamo andati per tre volte, perché mancavano sempre dei documenti.
Come mi ha detto una mia amica …

“BELLO ASPETTARE IN QUESTURA CON TUTTE LE RAZZE DEL MONDO” :)

Andrijana - Macedonia

sabato 14 aprile 2012

Una storia semplice...

-Vuoi un po’ di vino?- lui mi versa da bere. Siamo tutti e due in un ristorante vicino a casa della mia nipotina. Io sto seduta davanti a lui, vestita tutta di bianco. Oggi è il mio compleanno. Matteo mi ha regalato un mazzo di fiori e un vestito rosso.
Sono passati 83 anni dal nostro primo incontro.

L’ ho conosciuto al mio compleanno, quando avevo 23 anni. Mi sono innamorata di lui, e non potevo fare a meno di pensare a lui. Quell’anno era cominciata la terza guerra mondiale. Suo padre era il capo dell’esercito e quindi anche Matteo era andato a combattere.

Io sono rimasta incinta, dopo 5 mesi ho scoperto che avevo tre maschi. Non passavo giorno senza piangere, senza mandargli una lettera.

Dopo 6 mesi mi è arrivata una sua lettera.

“Cara Cristina,

Siamo in Francia, io sto bene, la guerra sta per finire. Amore, tutto andrà bene. Però mio padre è morto.
Ti prometto che tra due settimane arriverò a casa. Ricordati che l’amore è sempre paziente, non è mai geloso, non è mai presuntuoso. L’amore non comprende rancore per i peccati dell’altro.

Ti amo Cristina”

Leggevo questa lettera mentre mangiavo, mentre bevevo, mentre facevo le pulizie. Non vedevo l’ora di rivederlo.
Erano passate due, tre settimane, poi un mese… ma il mio Matteo non è più tornato.
Ho partorito, è andato tutto bene. Vivevo giorno dopo giorno pensando a lui, così per dodici anni.

Un giorno di primavera, quando i miei ragazzi stavano giocando in salotto e io stavo preparando la cena, qualcuno ha suonato alla porta.
E quando ho aperto la porta ho visto un uomo magro, con capelli i lunghi e gli occhi scavati. L’ho riconosciuto, l’ho abbracciato. Era arrivato il mio amore, il mio Matteo.

Sono passati tanti anni, però il nostro amore continua ad essere più forte di prima.


Cristina - Moldavia

mercoledì 11 aprile 2012

la frase della settimana: beata ignoranza?

L' ignorante e' nemico di se stesso
الجاهل عدو نفسه
(El-jaahil 'adoww nafsoh)

Proverio arabo

lunedì 9 aprile 2012

Pasqua!


In Romania a Pasqua si decorano le uova di rosso, colore che rappresenta il sangue di Gesù, e si mangia l’agnello. Tutti vanno in chiesa. Dopo, il lunedì, si fa una festa in famiglia dove tutti mangiano e bevono.
Lucian – Elena – Stas (Romania)


Nel mio paese festeggiamo la Settimana Santa stando tutti insieme, cucinando torte e dolci. Festeggiamo in tutte le chiese e guardiamo gli spettacoli della Settimana Santa.
Tatiana (San Salvador)


Nel mio paese durante la settimana di Pasqua, la gente non mangia carna di vitello e neanche di maiale, perché è una questione di rispetto verso la religione. Si regalano le uova di cioccolato.
Felipe (Brasile)


Il giorno prima di Pasqua alle 23:30 tutti noi ortodossi andiamo in chiesa e bruciamo le candele, facciamo tre giri intorno alla chiesa, e quando sono le 00:00 il prete lascia andare tutti e così, spacchiamo le uova e a seconda di quante uova rompi avrai tot. anni di felicità (es. se rompi 10 uova, avrai 10 anni di felicità).
Il giorno di Pasqua tutti dicono ai familiari: “Hristos Voskrese” e a questo augurio si risponde “Navistina Voskrese”. Io e la mia famiglia andiamo sempre a casa di mia nonna e mangiamo tantissimo. E come regalo ci scambiamo le uova.
Ana (Macedonia)


Da noi si comincia con la Domenica delle Palme, poi ci sono tre giorni (lunedì, martedì, mercoledì) che non sono molto importanti, mentre i giorni più importanti sono giovedì e venerdì, in cui non si possono mangiare carne ed altre cose. Giovedì sera tutti si incontrano in chiesa e fanno la processione per la città, e si fa anche venerdì. Si pensa che è il giro che ha fatto Gesù prima di essere crocifisso.  Alcuni di noi fanno il digiuno: pesce, pane e altre cose.
La domenica è chiamata Domenica della Resurrezione. Giovedì e Venerdì guardiamo film su  Gesù.
Per noi Pasqua è molto importante.
Martha (Colombia)


In Bosnia non si fa niente per la Pasqua: la mia famiglia non festeggia la Pasqua perché siamo musulmani. Noi mangiamo sempre l’agnello: l’agnello è buono e mi piace taaaaanto!!!
Quelli che festeggiano Pasqua fanno tante cose: la notte prima di Pasqua colorano le uova e poi la mattina vanno in chiesa. Poi quando tornano dalla chiesa rompono le uova e fanno una grande festa.
Mejrema (Bosnia)


Da noi la Pasqua inizia il sabato. Poi il giorno di Pasqua si va in chiesa. I bambini fanno lo spettacolo di teatro in chiesa e poi fanno delle uova per le mamme.
Jessica (Costa d’Avorio)


La Settimana Santa in Perù è un periodo speciale dell’anno: inizia con la Domenica delle Palme e termina con la Domenica di Resurrezione. È la commemorazione annuale cristiana della passione, della morte e della resurrezione di Gesù ed è un periodo di intensa attività cristiana.
Isabel (Perù)


In Romania Pasqua si festeggia tre giorni. Comincia sempre di domenica e finisce il martedì. La domenica mattina la tradizione dice di preparare una tazza di acqua con un uovo dentro e si deve lavare bene il guscio. Si fanno i dolci e si mangiano le uova. È divertente quando i bambini prendono le uova e le sbattano per vedere chi vince. Quando uno vince, prende anche l’uovo dell’avversario e se lo mangia!
Vlad (Romania)


La Pasqua nel mio paese comincia la mattina, alle 5:00. Non si mangia niente, solo a merenda si mangia un piatto tipico che si fa una volta all’anno, solo per pasqua. Tutti si scambiano i piatti: ad esempio mia zia da un piatto al vicino e il vicino ne dà uno a noi, e così via. Di notte si va in chiesa. Non si mangia carne, solo pesce!
Mary Carmen  (Ecuador)

giovedì 5 aprile 2012

martedì 3 aprile 2012

Denim Mc - rapper latino

Denim è nato in Ecuador e fin dalla tenera età è cresciuto circondato dalla musica, influenzato da persone a lui vicine, perché c’era un'orchestra composta da gran parte della sua famiglia. Dai 7 anni si è interessato alla musica urbana: in quel momento suonava come Cabalúchi, Control Machete e molti altri che oggi sono della  vecchia scuola, ed è diventato fan indiscusso di Bob Marley. A 8 anni è andato a vivere a Madrid, in Spagna, dove ha cominciato ad andare in profondità nel mondo del rap spagnolo, senza dimenticare le sue radici latine; ha iniziato a conoscere gli elementi dell’ hip hop con le persone che conoscevano bene quel mondo, ascoltando artisti come Payo Malo, Frank T, Nach ... ecc. All'età di 15 anni ha viaggiato in Ecuador, ha deciso di registrare a casa di un amico (Sencillos) e hanno deciso di provare nuovi stili, in particolare in quel momento era molto in voga il  reggaeton, così ha partecipato un concorso e lo ha vinto subito. Così si è reso conto delle sue potenzialità musicali e ha iniziato a lavorare su una demo con i suoni latini arrivando a cantare in ogni stile, dato che la sua voce e il suo flow gli permettevano sia di cantare su musiche melodiche, sia di rappare, sia di fare chanteos. A 16 anni è tornato di nuovo a Madrid, e in Spagna ha cominciato a conoscere il mondo e persone di diverse classi sociali e di diverse culture provenienti da ogni paese, ed è in questo momento che i suoi amici lo hanno soprannominato "Denim MC" perché era focalizzato soprattutto sull’ hip hop (MC Maestro di cerimonie) e così ha cominciato ad essere conosciuto come tale. E' stato coinvolto in concorsi musicali urbani vincendo sia come solista, sia facendo concerti,  ha fatto tour in varie parti dell'America Latina, eventi nelle discoteche e a poco a poco è diventato famoso tra il pubblico. In questo modo, grazie al passaparola delle persone ha incontrato il produttore "AJM", insieme hanno fatto il mixtape chiamato "VASILANDO POR MADRID", i suoi temi erano molto versatili, dall’ R&B al Reggae, all’ hip-hop, al reggaeton, al mambo . È stato ben accolto a Madrid da parte del pubblico e quindi ha cominciato a viaggiare in molte città della Spagna per promuovere il mixtape. Più tardi conoscendo il Produttore "GIO" hanno creato 24/7 urbanmusic, con "AJM", poi ha deciso di cambiare il nome, perché il primo era più incentrato solo sul rap mentre il nuovo rappresentava un passaggio del flow più versatile, e così ha deciso di essere solo DENIM "EL TRAFICANTE DE LA MELODIA " e da quel momento lo si conosce così, per il suo flow con ritornelli che da’ un suono che solo lui sa dare al le canzoni, iniziando così a fare canzoni di altro livello.

Mary Carmen - Ecuador



Denim Nacido en Ecuador, ya desde muy pequeño creció rodeado de música, influenciado por personas cercanas a el, pues tenían una orquesta conformada por casi toda su familia. Con 7 años se intereso por la música urbana que en ese tiempo sonaban atraves de artistas como Cabalúchi, Control Machete y muchos mas que hoy en día son de la vieja escuela así mismo haciéndose fan indiscutible de Bob Marley. A los 8 años se va a vivir a Madrid-España y empieza a meterse a fondo en el mundo del rap en español sin olvidar sus raíces latinas, empieza a conocer los elementos que conforman el hip hop con gente que conocía de sobra ese mundo escuchando artistas como Payo Malo, Frank T, Nach…etc. A los 15 años viaja a Ecuador, decide grabar en casa de un amigo (Sencillos) decide probar con nuevos estilos que en ese tiempo estaba pegando como el reggaetón, se presenta a un concurso y lo gana quedando en primer lugar. Se da cuenta de sus facultades musicales y empieza a trabajar en una maqueta con sonidos latinos llegando a cantar en cualquier estilo ya que su voz y su flow daba tanto para cantar melodía como para rapear o hacer chanteos. A los 16 años vuelve nuevamente a Madrid-España empieza a conocer mundo y gente de distintas culturas clases sociales de distintas partes del mundo, al mismo tiempo sus amigos lo apodaron “Dením mc” por que estaba mas centrado en el hip hop (MC Maestro de ceremonias) empezando a hacerse conocer como tal. Empezó a participar en concursos de música urbana ganándolos quedando primero en solistas, haciendo conciertos, giras en varias partes de america latina, eventos en discotecas haciéndose conocer poco a poco entre el publico. En ese camino y del boca a boca de la gente se encontró con “A.J.M” PRODUCTOR, junto a el sacaron el mixtape conocido como “VASILANDO POR MADRID” sus temas eran muy versátiles desde R&B, Reggae, hip-hop, reggaetón, hasta mambo .Fue bien acogido en Madrid por el publico y así empezando a viajar por muchos sitios distintos de España promocionando el mixtape. Mas adelante conociendo a “GIO” PRODUCTOR formaron 24/7urbanmusic con “A.J.M”, decidió dejar el nombre porque el anterior daba mas para el rap y su nuevo flow era mas versátil paso de (Denim Mc) para quedar en solamente en DENIM “EL TRAFICANTE DE LA MELODIA “ se lo conoce así por su flow con los estribillos y por dar otro toque que solo el sabe a las canciones ,así empezando a hacer canciones de otro nivel.
Mary Carmen - Ecuador

domenica 1 aprile 2012

NOI... tra 10 anni :)

Un mesetto fa abbiamo fatto un video sui nostri sogni e il nostro futuro.
Buona visione :)



video

La classe di tutti i colori